Blog
Rinnovare la cucina: non basta cambiare il mobilio!

Finalmente un piccolo budget e a cosa si pensa? Prima di tutto un bellissimo regalo per le prossime festività; un regalo che resterà negli anni e che ci regalerà di continuo emozioni, con la sensazione del grande calore affettivo. Naturalmente il regalo perfetto è, finalmente, rinnovare la CUCINA: il vero cuore della casa!

Operam srl consiglia, prima di pensare al cambio del mobilio, di soffermarsi alle vere modifiche che possono rendere la tua cucina più funzionale, accogliente e soprattutto calorosa. Rinnovare la propria cucina, porta a valorizzare il nostro stile di vita. Affidandovi agli interior designer di Operam srl avrete una prospettiva incredibile degli spazi della vostra zona culinaria e vi informeranno  di soluzioni,e idee, che normalmente sono trascurati.

Vi sono alcune regole fondamentali che devono essere sempre garantite quando si decide di rinnovare la cucina. Al di là delle preferenze personali e dell’abitudine di ospitare o meno degli amici a pranzo, bisogna sempre rispettare le distanze minime per non ostruire il passaggio e agevolare il lavoro di chi di solito cucina. L’ampiezza degli spazi è la prima cosa da tener in considerazione nell’organizzazione della zona giorno, sia che si decide di che la cucina resti una stanza in se o che viene associata al soggiorno in un open space. La cucina deve essere posta in maniera agevolata per minimizzare il dispendio di energia fra piano di lavoro, zona pranzo e area dedicata alla cottura ottimizzando il passaggio fra loro.

Quindi, cercando di sintetizzare, la cucina prima di essere “scelta”, e/o modifica, deve essere PROGETTATA, con una vera e propria piantina a regola d’arte dove si terrà in considerazione i vari impianti, elettrici e idrici, presenti e se possibile modificare o adattare. Affidandovi a un architetto d’interni di Operam Srl, il progetto sarà realizzato senza tralasciare nulla. Richiedi un sopralluogo e un preventivo (senza impegno da parte vostra).

 

 


Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

Inoltre, importante la scelta dei pavimenti e schienali, perché andranno installati prima del mobilio.

Consiglio di Operam Srl, se la decisione è presa per ristrutturare la cucina, non trascurate il rinnovo degli impianti e il rimodernare pavimentazione e piastrelle, in quando si eviteranno probabili problemi futuri a causa dell’usura.

Dopo le prime premesse, con l’appoggio degli interior designer di Operam Srl, si decide quale tipologia di cucina si desidera se:

  • in muratura da ordinare e/o realizzare su misura
  • componibile e modulare da comporre sulle esigenze di spazio e di funzionalità
  • con mobili tagliati su misura (supporto del falegname)
  • freestanding con mobili singoli a “libera installazione”

Destinato la disposizione degli elementi della cucina, a seconda  delle esigenze che si tratti di una composizione componibile o freestanding o su misura, si considera:

  • lo spazio a disposizione
  • la posizione di porte e finestre
  • le disposizioni di prese, punti luce, attacchi e scarichi

A seconda di queste tre variabili, la composizione di una cucina può essere:

  • lineare, dove tutti i mobili e gli elettrodomestici sono allineati lungo una sola parete;
  • due linee, dove mobili ed elettrodomestici sono allineati lungo due pareti parallele;
  • ad angolo, composizione a L, dove mobili ed elettrodomestici sono allineati lungo due pareti contigue;
  • tre linee, composizione a C, dove mobili ed elettrodomestici sono allineati lungo tre pareti contigue
  • isole e penisole, in cui ad una delle combinazioni precedenti, si aggiungono un’isola o una penisola al centro, come ulteriore piano di lavoro oppure come dispensa oppure ancora come blocco elettrodomestici.

Nel progettare la cucina, teniamo presente che gli elettrodomestici dovranno rimanere separati tra loro, o da spazio vuoto, oppure da moduli e porzioni di mobili:

  • una porzione di piano di lavoro, anche di qualche centimetro, tra piano di cottura e lavandino, è consigliabile
  • forno, lavastoviglie e frigorifero (anche eventuale lavatrice) devono essere lontani fra loro di almeno 60-80 cm
  • il frigorifero deve mantenere una certa distanza dal muro retrostante.

Prima di procedere con la ricerca nei negozi occorre stendere una bozza di progetto della cucina stessa e, affidatevi a Operam Srl, il progetto sarà realizzato a regola d’arte senza tralasciare nulla e con un unica ditta avrete il top dei materiali e della professionalità nei costi a voi accessibili. Richiedi un sopralluogo e un preventivo (senza impegno da parte vostra).

 

 


Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

RICHIEDI SOPRALLUOGO GRATUITO


Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

logo